A farci muovere sono sempre più le passioni, quella per il cinema compresa. Sono infatti stimati a 594.800 i turisti in Italia che hanno soggiornato in una determinata località solo perché protagonista di un set cinematografico, un numero che rappresenta solo l’1,2% del cineturismo internazione. Secondo uno studio svolto dalla società Jfc, specializzata in indagini sul turismo, le regioni “film-friendly” sono Toscana, Puglia, Trentino e Sicilia. I territori scelti dai set cinematogrfici beneficiano di un considerevole ritorno economico oltre che d’immagine. D’altronde, come riporta l’articolo pubblicato sul canale ViaggiArt di ANSA, chi mai sarebbe andato in vacanza a Santa Croce Camerina prima che ospitasse la Casa del Commissario Montalbano?

continua a leggere su ANSA.it – canale ViaggiArt