di Giacomo Rubinelli

Attraverso una manciata di parole dipinte sui muri scrostati di una favela brasiliana è possibile dare un nuovo sentimento di identità ad un luogo problematico, oltre che ad una speranza di vita migliore a chi ogni giorno vede violenza per le strade in cui vive. Bellezza, Fermezza, Amore, Dolcezza e Orgoglio, rappresentano le parole scelte dal gruppo artistico spagnolo Boa Mistura per il loro interessante progetto di street art “Luce nei vicoli” (Luz nas vielas), realizzato con l’aiuto dei bambini e ragazzi della favela “Vila Brasilandia” di San Paolo. Muniti di vernice e pennelli, i Boa Mistura hanno mostrato la forza espressiva della street art arrivando in spazi estranei all’arte, utilizzando quest’ultima come mezzo educativo per l’appropriazione e la condivisione di un luogo difficile da parte dei suoi abitanti.

Fonte: diegaoavanzo.com