di Tais Pinto

L’artista ticinese Oppy De Bernardo ha presentato la sua opera Apolide, un enorme mare colorato formato da 6.500 salvagenti di plastica di ogni forma e colore che occupa un’area di 3.500 metri quadrati in Piazza Grande a Locarno. L’installazione, che mira a “reclamare un mondo senza confini” attraverso un’atmosfera surreale, trasporta il pubblico in un’oasi dove non esistono distinzioni di etnia. Attualizzando: l’immigrazione globale.Clicca qui per le immagini di questa opera d’arte a scala urbana e di grande impatto visivo.

Fonte: AD