Fondaco dei Tedeschi a Venezia

Costruito nel 1228 e situato ai piedi del ponte di Rialto, il Fondaco dei Tedeschi è uno degli edifici più grandi e riconoscibili di Venezia. Fu utilizzato come posta commerciale per i mercanti tedeschi, casa doganale all’epoca di Napoleone e ufficio postale durante il ventennio di Mussolini. Dipinto da Canaletto e da altri maestri e fotografato innumerevoli volte come l’imponente ma anonimo fondale del ponte di Rialto, il Fondaco è testimone dell’era mercantile veneziana, il cui ruolo è andato sminuendosi nel tempo a causa dello spopolamento progressivo di Venezia. Da pochi mesi è tornato alla sua funzione originaria di vitale e animato emporio commerciale, a seguito del restauro firmato dall’architetto olandese Rem Koolhaas, su commissione della famiglia Benetton, proprietaria dell’immobile. Il suo recupero fisico e funzionale, all’interno della complessità di Venezia, rappresenta un caso emblematico per il master MHT.